Ducati Desmo Challenge, la battaglia dei bicilindrici

Ducati Desmo Challenge, la battaglia dei bicilindrici

Sta per partire il Ducati Desmo Challenge 2008, il trofeo monomarca dedicato alle Rosse di Borgo Panigale.

Per il quarto anno consecutivo prende il via il campionato dedicato ai bicilindrici desmodromici, vale a dire il Ducati Desmo Challenge.La serie è cresciuta costantemente, fino a diventare un riferimento all'interno dei cosiddetti monomarca.Nel 2007, infatti, il Challenge Ducati è stato uno di quelli con il più alto numero di iscritti e, soprattutto, quello che ha potuto fregiarsi del fatto…

Per il quarto anno consecutivo prende il via il campionato dedicato ai bicilindrici desmodromici, vale a dire il Ducati Desmo Challenge.

La serie è cresciuta costantemente, fino a diventare un riferimento all’interno dei cosiddetti monomarca.

Nel 2007, infatti, il Challenge Ducati è stato uno di quelli con il più alto numero di iscritti e, soprattutto, quello che ha potuto fregiarsi del fatto di prenotare quasi sempre in esclusiva i circuiti sui quali ha corso, senza contare il gran numero di categorie messe a disposizione dei partecipanti.

Ci sono state, inoltre, occasioni di particolare prestigio, come la concomitanza con il WDW, il raduno mondiale Ducati, sul circuito di Misano, dove hanno preso il via ben 160 piloti.

Pertanto, nel 2008 si va avanti. Tutto è pronto per uno spettacolo ancora più entusiasmante. La novità di rilievo, come già accennato in uno dei precedenti numeri, è senza dubbio la riduzione delle gare da sei a cinque, per venire incontro alle spese di trasferta sostenute dai partecipanti, in virtù dell’esclusione della tappa europea.

Gli autodromi sui quali si correrà sono Mugello, Franciacorta, Vallelunga, Magione e Varano. Si tratta, in due casi su cinque, di circuiti che ospitano una prova del campionato mondiale Superbike o MotoGP, dunque un palcoscenico di tutto rispetto.

Grande attesa anche per la nuova categoria inserita a partire da quest’anno, ovvero quella dedicata alla Hypermotard, dove sarà fornito ai partecipanti un apposito kit composto da cupolino-parafango, sella, codino, fianchetti, vasca di recupero dell’olio e scarico Termignoni completo.

Anche questo particolare modello entra dunque nella “famiglia” del Desmo Challenge, che nasce proprio con l’obiettivo di dare la possibilità a tutti i possessori di un bicilindrico Desmo contemporaneo di disputare un campionato in piena regola.

Hyperkittata
La Hypermotard allestita con l’apposito kit che permetterà a questo modello di prendere parte al campionato nella classe ad esso riservata.

Un’altra new entry è la nuova 848, che gareggerà nella categoria Supersport insieme alle 749, anche se naturalmente verranno stilate due classifiche separate.

Anche in questo caso, tra le particolarità tecniche si segnala il fatto che tutte le 848 presenti nella classe Supersport dovranno essere dotate di scarico Termignoni completo.

Rimangono invece invariate le altre classi, vale a dire la Protwins (riservata ai bicilindrici a due valvole), la Superstock (per le 999 e 1098, esclusa la versione R), la Superbike (con regolamento Open per le Ducati a quattro valvole, compresa la 1098 R) e la Sport Classic (riservate ai modelli dell’omonima famiglia Ducati).

Il costo di iscrizione è fissato in 2200 Euro più Iva, esclusa la classe Sport Classic il cui costo di partecipazione è di 1800 Euro più Iva. Per le donne, inoltre, è previsto uno sconto del 50%. Le iscrizioni sono a numero chiuso, con un massimo di 32 piloti per classe (tutte le info su www.ducati.com o www.motoitaliane.it). Nel costo di iscrizione sono compresi una giornata di prove libere precampionato, le prove libere e l’iscrizione a tutte le gare, un gadget finale, un kit di benvenuto e un set di gomme gratuito.

A proposito di pneumatici, il nuovo fornitore ufficiale del Challenge per il 2008 è Pirelli, che farà omaggio, a ogni vincitore assoluto di classe per ogni singola gara, di un set di gomme.

Ciò che comunque differenzia il Ducati Desmo Challenge dagli altri trofei è il fatto della prenotazione in esclusiva degli autodromi (3 su 5 nel 2008): questa esclusività consente a piloti e accompagnatori il massimo comfort, sia in termini di orari delle varie prove che di spazio disponibile all’interno del paddock.

Ciò consente anche l’instaurarsi di un’atmosfera amichevole fra i piloti che partecipano all’evento, i quali molto spesso “utilizzano” il Challenge come un modo simpatico e divertente per trascorrere piacevoli weekend con le loro amate Ducati: non va dimenticato, infatti, che il Desmo Challenge è una manifestazione voluta da Ducati per consentire ai propri clienti di divertirsi in tutta sicurezza in pista, non certo per trovare nuovi talenti o per spingere l’agonismo ai soliti eccessi!

Lascia un commento