SBK a Jerez: avanti tutta!

SBK a Jerez: avanti tutta!

A Jerez de la Frontera, seconda tappa del campionato SBK, si ri-accende lo spettacolo con Ducati protagonista. Doppietta di Redding e secondo posto in gara 2 per Davies.

Finalmente anche il campionato mondiale Superbike è ripartito. Bollente - per il gran caldo di Jerez - e bollente per lo spettacolo offerto dai piloti, ansiosi di tornare in sella e darsi battaglia. Tutti contro Jonathan Rea e la sua Kawasaki, un binomio che domina ininterottamente da cinque edizioni di seguito. A caccia del pilota irlandese una muta scatenata di…

Finalmente anche il campionato mondiale Superbike è ripartito. Bollente – per il gran caldo di Jerez – e bollente per lo spettacolo offerto dai piloti, ansiosi di tornare in sella e darsi battaglia. Tutti contro Jonathan Rea e la sua Kawasaki, un binomio che domina ininterottamente da cinque edizioni di seguito. A caccia del pilota irlandese una muta scatenata di vecchi marpioni e di giovani di belle speranze. 

doppietta Ducati a Jerez
Quella corsa ieri sul circuito spagnolo – lo ricordiamo – è stata la seconda gara dell’anno, dopo quella corsa agli inizi di Marzo in Australia. A Jerez è apparso subito chiaro a chi avesse avuto dubbi di come la forma dei contendenti sia stata tutt’altro che fiaccata dal forzato periodo di stop: abbiamo visto piloti darsi battaglia fin già dalle prove per assicurarsi un posto di rilievo in griglia e i piloti Ducati in sella alla 
Panigale V4R sono stati protagonisti da subito. Scott Redding si aggiudica la Pole, Chaz Davies che sembra più che altro concentrarsi sulla ricerca di feeling con la moto, è settimo. Brilla la stella di Michael Ruben Rinaldi, con la Panigale V4R del Team Go Eleven.

A destare curiosità è stato poi il ritorno di Marco Melandri, che cede – senza troppo combattere – alle lusinghe del Team Barni, che ha per lui la Panigale lasciata libera da Leon Camier. A pressare Redding, che parte al palo, Rea e la Kawasaki, Sykes e la BMW, le Yamaha molto in forma di Van Der Mark e Baz. La miccia si accende in Gara 1: bello vedere tre Case diverse darsi battaglia per il successo. Ducati, Kawasaki e Yamaha. La Honda rimane un po’ attardata. Redding pare padrone della situazione, non si tira indietro nella bagarre, e taglia per primo il traguardo prendendo un minimo margine di sicurezza solo alla fine della corsa: i primi cinque piloti arrivano racchiusi in poco più di tre secondi.

Scott Redding vince a Jerez SBK

Dietro alla Ducati di Scott arrivano la Kawasaki di Rea, la Yamaha di Ratzgatlioglu, debuttante senza timori reverenziali, e Chaz Davies, ad un soffio dal coronare con il terzo gradino del podio una gara tutta in rimonta dopo una partenza non felice. Dei piloti Ducati diremo anche del sesto posto di un bel Rinaldi e del promettente ottavo di Melandri in sella ad una moto tutta nuova per lui. A Marco e alla sua moto il primato sulla miglior velocità di punta. La Superpole Race della domenica mattina rimescolerà di poco le gerarchie: nella gara dei dieci giri vince Rea, con Redding secondo di poco staccato, Van Der Mark terzo, poi Baz e Davies. Pochi i ritocchi alle prime file, con Sykes che se ne allontana, e Davies e Lowes che si avvantaggiano. Gara 2 non ha storia: Redding scappa, rendendo manifesta la sua forma e la bontà del lavoro compiuto dal Team Aruba sulla moto, confermato poi dal secondo posto di un bellissimo Davies.

Chaz Davies

Con i piloti Aruba in fuga per buona parte della gara, la battaglia infuria per le posizioni alle spalle dei due: lo spettacolo è salvo! Terzo è Baz, incalzato da un Rinaldi sicuro di se, anche in occasione dello scambio di sorpassi con Rea, che deve cedere anche di fronte al compagno di squadra Lowes. La Panigale V4R è a punto, sia che abbia consentito a Scott Redding di dominare il fine settimana di Jerez, sia che abbia infine fatto la pace con Chaz Davies, sia poi che abbia permesso a Michael Ruben Rinaldi di aggiudicarsi il primo posto tra i team indipendenti.

Anche Marco Melandri, giunto nono, può ben sperare di raggiungere con la moto del Team Barni un affiatamento tale da stare là davanti. Il pilota di Ravenna, super coccolato dalla sua squadra, sembra aver finalmente trovato l’ambiente giusto per poter esprimere il proprio potenziale. Per la squadra Aruba Racing Ducati tante le conferme sulla bontà del lavoro svolto e tanti i punti raccolti a Jerez. Belle le scene di festeggiamento dei due piloti a fine Gara 2 in pista, ed altrettanto belle quelle in parco chiuso. La prossima settimana si va in scena a Portimao, con Scott a guardare tutti dall’alto della prima posizione in classifica e Chaz a guardare finalmente la propria Panigale V4R con un affetto diverso.

 

Scott Redding (Misano Test)

Scott Redding in testa!

Scott Redding chiude al primo posto il test di Misano dopo il lungo stop per il Covid-19. Sensazioni positive per Chaz Davies.

Andrea Tessieri

Andrea Tessieri, da sempre appassionato di motociclismo sportivo, segue le tappe italiane del WorldSBK e del mondiale GP professionalmente dalla fine degli anni novanta. Collaboratore di Mondo Ducati come fotografo e giornalista fin dai primi numeri, la propensione alla studio della storia del motociclismo sportivo lo porta alla pubblicazione di Ducati Racing, nel 1999, e del più recente Ducati Legends, uscito alla fine del 2021.

Lascia un commento