Novità Ducati 2021: uno sguardo sul futuro

Novità Ducati 2021: uno sguardo sul futuro

Oltre alla Panigale V4 SP, che ha già catturato il cuore degli appassionati, Ducati presenta la nuova SuperSport 950 e il Diavel 1260 Lamborghini.

Non si può dire che in Ducati si siano lasciati abbattere da un anno così triste come il 2020; infatti, pare proprio che abbiano impiegato i lunghi mesi di incertezza e parziale lockdown mettendo giù una vera e propria rivoluzione della gamma. Multistrada V4 inclusa, infatti, non c'è una famiglia di prodotti che non sia stata profondamente rivista e rinnovata.…

Non si può dire che in Ducati si siano lasciati abbattere da un anno così triste come il 2020; infatti, pare proprio che abbiano impiegato i lunghi mesi di incertezza e parziale lockdown mettendo giù una vera e propria rivoluzione della gamma. Multistrada V4 inclusa, infatti, non c’è una famiglia di prodotti che non sia stata profondamente rivista e rinnovata.

Prendiamo, ad esempio, la serie delle Panigale che si presentano con una nuova versione, la V4 SP, che ha decisamente colpito al cuore i Ducatisti; già nella sua definizione SP il riferimento va dritto a tutti quei modelli della famiglia superbike che hanno fatto la storia del marchio, a partire dalla 916.

Come è possibile, poi, dimenticare la 748 SP? Se per caso l’avete fatto, ecco che ci pensiamo noi a rinfrescarvi la memoria con il breve articolo che trovate qui sotto.

ducati_748

Ducati 748 SP, indimenticabile

Tra le novità del 2021 c’è la Panigale V4 SP. Questa sigla, simbolo di sportività estrema, è apparsa anche sulla 748, la prima Ducati 4 valvole desmo.

La nuova SP, è bene subito dirlo, è veramente bellissima ed elegante; la sua livrea è molto sportiva, del resto è quella utilizzata da Ducati per i test invernali delle sue moto da corsa: il rosso e il nero abbinati creano un risultato di grande suggestione a cui è difficile resistere, almeno fino a che non si conosce il prezzo di questa bellissima race replica: 37.000 euro è infatti la cifra da pagare per entrarne in possesso.

DUCATI_PANIGALE_V4_SP-_11__UC211445_Mid

Una cifra notevole, ma giustificata da una dotazione tecnica di assoluto valore, come evidenziano gli stupendi cerchi in carbonio, le pinze freno anteriori Brembo Stylema, le pedane pilota regolabili in lega di alluminio anodizzato, la frizione a secco e la trasmissione finale con catena da 520 (come quella usata nel campionato MotoGP).

Poi, la SP è più leggera della V4 S grazie anche alle tanti parti in carbonio; infine, rispetto alla R ci dicono che sia molto più facile, per il pilota amatoriale, da portare al limite.

Panigale_sp_v4
La testa di sterzo è ricavata dal pieno e riporta il numero progressivo della moto. Da accessorio aftermarket le pedane pilota regolabili in alluminio, con paratacchi in carbonio, progettate per passare velocemente dalla configurazione di cambio tradizionale a quella di cambio rovesciato.

In questo senso, l’elettronica, ancora una volta, dà una bella mano: il Riding Mode Race, infatti, è ora previsto con due mappature (Race A e Race B), così da permettere al pilota un confronto rapido tra le due configurazioni e scegliere di conseguenza quella che ritiene migliore.

Inoltre, la nuova impostazione del Ducati Traction Control, presente su tutta la famiglia Panigale per il 2021, interviene nella delicata fase di riapertura gas a centro curva, in modo da rendere ancora più facile e prevedibile l’accelerazione in uscita di curva.

panigale_v4_sp
La frizione a secco è una STM Evo-Sbk realizzata in alluminio ricavato dal pieno. La soluzione ideale per una più efficace funzione anti-saltellamento nelle scalate più aggressive. Inoltre, la si può personalizzare impiegando una diversa molla secondaria tra quelle disponibili nel catalogo Ducati Performance. Stupendi i cerchi a 5 razze sdoppiate in fibra di carbonio con i mozzi in alluminio avvitati. Con il loro impiego si ha un risparmio di peso di 1,4 kg rispetto alle ruote forgiate di alluminio della V4 S e di 3,4 kg rispetto a quelli in alluminio della Panigale V4.

In conclusione, a giustificare il consistente prezzo d’acquisto, si aggiunge il fatto che si tratta di una moto prodotta in serie limitata e numerata.

La Panigale V4 SP in un colpo d’occhio

DUCATI_PANIGALE_V4_SP-_00__UC211434_Mid
La dotazione specifica della Panigale V4 SP consente di ridurre il peso della moto di 1 kg rispetto alla Panigale V4 S, raggiungendo i 173 kg a secco. Il nero opaco delle carene, combinato con la finitura opaca del carbonio dei cerchi e delle ali, contrasta con gli accenti rosso acceso e con la brillantezza del serbatoio in alluminio spazzolato a vista. L’equipaggiamento della Panigale V4 SP si completa con elementi utili per la configurazione pista come la cover frizione aperta in carbonio e i tappi per la rimozione del portatarga e degli specchi.

Colorazioni
Livrea Winter Test in nero opaco con dettagli rosso acceso e serbatoio in alluminio spazzolato a vista

Principali dotazioni
Testa di sterzo ricavata dal pieno con riportato il numero progressivo della moto
Serbatoio in alluminio spazzolato a vista
Sella dedicata con logo “V4 SP”
Ali in fibra di carbonio
Parafango anteriore in fibra di carbonio
Frizione a secco STM-EVO SBK
Trasmissione finale con catena da 520, pignone e corona specifici
Cerchi in fibra di carbonio a 5-razze sdoppiate
Pinze freno anteriore Brembo Stylema R
Pompa freno anteriore Brembo MCS 19.21
(Multiple Click System) con remote adjusting
Leve freno anteriore e frizione “scaricate”
Pedane pilota regolabili in alluminio ricavato dal pieno con paratacchi in carbonio
Configurazione monoposto
Kit Ducati Data Analyser+ (DDA+) con modulo
GPS (a corredo)
Cover frizione aperto in carbonio* (a corredo)
Cover rimozione porta targa* (a corredo)
Cover fori specchi in alluminio ricavato dal pieno* (a corredo)

*Concepito per veicoli usati esclusivamente in circuito chiuso. L’utilizzo su strade pubbliche è vietato per legge.


Prezzo Panigale V4 Sp: 37.000 Euro

Come detto, le novità dell’elettronica interessano anche la V4 e la V4 S, aumentando così ancora di più il divario con la concorrenza. Altre novità sono l’adeguamento all’Euro 5 che ha richiesto diverse modifiche allo scarico e alla calibrazione motore, poi da segnalare l’arrivo di nuove pompe freno e frizione autospurganti e della pinna paracatena, soluzione da tempo prevista nelle moto da gara e che previene spiacevoli contatti con catena e corona in caso di caduta.

Un’altra vera novità è l’arrivo della SuperSport 950 che prende il posto della precedente versione denominata semplicemente SuperSport; qui il passo in avanti è veramente notevole, in quanto finalmente questo modello si dota della piattaforma inerziale con tutto quello che ne consegue in termini di ausilii elettronici, oltre che di un deciso restyling, quanto meno necessario considerati i quattro anni trascorsi dal suo debutto in società.

DUCATI_SUPERSPORT_950_S-_30__UC211027_Mid
La vista frontale si caratterizza per il proiettore full-Led con luce diurna simile a quello della Panigale V4. La sella, unica per pilota e passeggero (con la zona pilota a 810 mm da terra), è stata rivista nell’imbottitura per aumentare il comfort, utilizzando anche un nuovo rivestimento. Il plexiglas è regolabile in altezza su due posizioni con un’escursione di 50 mm.

In questo senso, evidente lo sforzo di adeguarla all’estetica della famiglia Panigale, come dimostrano le nuove carene, la vista frontale dove è protagonista il proiettore full-Led, ma anche il cruscotto TFT con grafica ed interfaccia simili.

Vi è poi l’ovvio adeguamento alle normative Euro 5 che non ha però influito sulle caratteristiche del Testastretta 11° da 937 cc, visto che eroga sempre 110 Cv a 9000 giri/minuto con una coppia massima di 93 Nm a 6500 giri/minuto.

Nuova è anche la frizione a bagno d’olio, ora azionata dal nuovo comando idraulico con pompa radiale autospurgante dotata di leva regolabile.

Ma come detto, il passo in avanti più deciso la moto lo compie grazie alla piattaforma inerziale a 6 assi di Bosch, con tutto ciò che ne consegue, ovvero un pacchetto elettronico completo nel quale risaltano ABS Cornering Bosch, Ducati Traction Control EVO, il cambio elettronico e il sistema che controlla le impennate.

Il risultato finale è una moto più giovanile, più sportiva, che sicuramente sarà in grado di ampliare il pubblico potenzialmente interessato, anche a fronte di un prezzo di acquisto interessante se teniamo conto dell’importante pacchetto di sicurezza ora offerto dalla SuperSport 950.

SuperSport 950 in un colpo d’occhio

 

DUCATI_SUPERSPORT_950_S_AMBIENCE-_6__UC210987_Mid
Colorazioni
Carena Ducati Red con telaio Ducati Red e cerchi ruota Glossy Black

Principali dotazioni
Motore Testastretta 11° da 937 cc da 110 Cv a 9000 giri/minuto e 93 Nm a 6500 giri/minuto
Omologazione Euro 5
Sistema di scarico 2-1-2 con silenziatore laterale con due uscite sovrapposte
Telaio principale a traliccio con motore a funzione portante
Telaietto posteriore a traliccio
Forcellone monobraccio in alluminio
Cerchi fusi in alluminio a 3 razze a “Y”
Pneumatici Pirelli Diablo Rosso III 120/70 ZR17 ant. e 180/55 ZR17 post.
Forcella Marzocchi completamente regolabile con steli da 43 mm di diametro
Ammortizzatore Sachs regolabile
Impianto frenante anteriore Brembo con due dischi da 320 mm e pinze M4.32
Pompa freno ant. radiale autospurgante Brembo PR18/19 con leva regolabile
Comando frizione idraulico con pompa radiale autospurgante e leva regolabile
Plexiglas regolabile in altezza su due posizioni con una escursione di 50 mm
3 Riding Mode (Sport, Touring, Urban)
Proiettore full-LED con Daytime Running Light
Strumentazione full-TFT a colori
Pacchetto elettronico con piattaforma inerziale a 6 assi comprendente: ABS Cornering Bosch; Ducati Traction Control Evo; Ducati Wheelie Control Evo; Ducati Quick Shift up/down Evo
Presa USB impermeabile nel sotto-sella
Predisposizione per antifurto, manopole riscaldate e Ducati Multimedia System

Prezzo SuperSport 950: 13.890 Euro

SuperSport 950 S

Colorazioni
Carena Arctic White Silk con telaio Ducati Red e cerchi ruota Glossy Black
Carena Ducati Red con telaio Ducati Red e cerchi ruota Glossy Black

Dotazioni come SuperSport 950, ad eccezione di:
Forcella Öhlins completamente regolabile con steli da 48 mm e TiN
Ammortizzatore Öhlins completamente regolabile
Cover sella passeggero
“Tag” Ducati Red su cerchi ruota
Prezzo SuperSport 950 S: 15.590 Euro

Terminiamo questa breve carrellata come abbiamo iniziato, ovvero con un modello esclusivo, in tiratura limitata (630 esemplari ) e disponibile solo per gli over 30, dove la cifra non indica l’età indispensabile per guidarla, ma la disponibilità economica necessaria per l’acquisto, ovvero superiore ai 30.000 euro. La Diavel 1260 Lamborghini, oltre al prezzo, ha comunque molto di esclusivo, non fosse altro per la sua parentela con una supercar come la Lamborghini Siàn FKP 37.

Certo, le similitudini si limitano al disegno dei cerchi, che richiamano esplicitamente quelli dell’auto, e alla livrea realizzata in un bel colore verde a cui fanno da contrappunto particolari in oro, mentre il tipico rosso Ducati lo ritroviamo sulle pinze freno Brembo.

Tantissimi anche i particolari in carbonio, come parti appositamente disegnate per questa versione dal Centro Stile Ducati.

Insomma, una moto dedicata ai collezionisti e agli amanti delle moto esclusive, il tutto reso più coinvolgente dalla personalità unica del Diavel.

La Diavel 1260 Lamborghini in un colpo d’occhio

DUCATI_DIAVEL_1260_LAMBORGHINI_01_UC213092_High

Colorazioni
“Gea Green” con telaio e cerchi forgiati in “Electrum Gold”

Principali dotazioni
Motore Ducati Testastretta DVT 1262
Telaio in traliccio in tubi d’acciaio
Forcellone monobraccio in alluminio
Freni Brembo con dischi anteriori da 320 mm di diametro e pinze monoblocco M50 e disco posteriore da 265 mm di diametro
Proiettore anteriore con DRL, impianto luci a LED
Strumentazione TFT a colori
Pacchetto elettronico con Inertial Measurement Unit a 6 assi (6D IMU) Bosch, ABS Cornering Bosch EVO, Ducati Traction Control (DTC) EVO, Ducati Wheelie Control (DWC) EVO, Ducati Power Launch (DPL) EVO, Cruise Control
Forcella Öhlins da 48 mm di diametro completamente regolabile
Ammortizzatore Öhlins completamente regolabile
Cerchi forgiati in lega leggera con lavorazioni a vista
Ducati Quick Shift up & down (DQS) EVO
Ducati Multimedia System (DMS)
Sella dedicata con inserto

Prezzo Diavel 1260 Lamborghini: 31.990 Euro

Lascia un commento