Accessori originali per il Diavel 1260

Accessori originali per il Diavel 1260

Ecco una nostra piccola selezione di accessori disponibili sul catalogo ufficiale di Ducati per personalizzare il Diavel 1260.

Che animale strano il Diavel! O piace da impazzire, o suscita critiche a non finire, proprio per quelle sue linee così fuori dagli schemi che, se nella sostanza parlano la stessa lingua delle altre Ducati, dall'altra si differenziano per quel gusto generale un po' custom che da sempre lo caratterizza.Un animale dalle due anime, quindi: racing, perché a cavalli e…

Che animale strano il Diavel! O piace da impazzire, o suscita critiche a non finire, proprio per quelle sue linee così fuori dagli schemi che, se nella sostanza parlano la stessa lingua delle altre Ducati, dall’altra si differenziano per quel gusto generale un po’ custom che da sempre lo caratterizza.

Un animale dalle due anime, quindi: racing, perché a cavalli e qualità della ciclistica non è secondo a nessuno, ma anche tourer per la sua posizione di guida, così rilassata, quasi americaneggiante!
Però, consiglio utile per tutti i suoi detrattori, il Diavel non lo si può giudicare per il suo aspetto muscoloso e inconsueto per i nostri standard, perché la sua vera anima, da diavoletto dispettoso, la si scopre solo provandola: è in questo frangente che si scopre una moto che consente pieghe da paura, un vero animale sportivo, che probabilmente è la sua vera essenza.

accessori_ducati_diavel_1260
Tappo serbatoio in alluminio dal pieno: grazie all’apposita chiave fornita a corredo, il rifornimento diventa molto più rapido. La chiave riproduce lo scudetto Ducati ed è dotata di sistema anti-manomissione che garantisce una maggiore sicurezza. A destra, tappi telaio in alluminio dal pieno: la lavorazione dell’alluminio fa sì che si integrino con lo stile della moto come elemento distintivo del telaio a traliccio. Tutti e tre questi particolari sono prodotti in collaborazione con Rizoma.

Del resto, ce lo insegnano da sempre, mai giudicare dalle apparenze!
Apparenze a cui comunque il Diavel tiene molto, considerato anche come in Ducati, l’anno scorso, ne abbiano rinnovato la linea, accentuando ancor di più i suoi tratti distintivi: ora è più aggressivo, più performante e ancora più divertente da guidare nel misto.Diavel-6

Cover pignone in alluminio ricavato dal pieno: metallo e lavorazione particolari per ottenere un gioco di colore chiaro e scuro.

Alle apparenze, poi, ci tengono anche i suoi proprietari, che non disdegnano certo, da bravi Ducatisti, di personalizzare una moto che di carattere ne ha da vendere.
A loro vantaggio, ecco una nostra piccola selezione di accessori disponibili sul catalogo ufficiale di Ducati: proposte che possono appunto andare in una delle due direzioni appena descritte, per renderlo ancora più cattivo o accentuare la sua anima di moto polivalente!

accessori_ducati_diavel_1260_1
Parafango anteriore e posteriore in carbonio. Grazie alle perfette finiture della fibra di carbonio si esalta l’aspetto sportivo del Diavel.
accessori_ducati_diavel_1260_2
Coppia do borse laterali semirigide, progettate per assicurare la massima capienza grazie all’interno termoformato ed esterno in stoffa. A destra, poggiaschiena posteriore per passeggero, indispensabile per assicurare al passeggero una seduta più comoda. L’utilizzo di tale accessorio gli consente infatti di godersi il viaggio in tutta tranquillità con il massimo del comfort.
accessori_ducati_diavel_1260_3
La sella Premium è realizzata in vera pelle con un design studiato per esaltare il look del Diavel. Il cupolino Sport fumè si integra nella linea della moto riparando efficacemente il pilota da aria e intemperie. Inoltre, copre e protegge la strumentazione senza intaccare la linea della moto.
diavel-1
Con il gruppo di scarico completo di Termignoni cambia la geometria, con una uscita a destra e una a sinistra, per un’estetica nuova e per dare un diverso sound al Diavel. Grazie alla mappa dedicata, migliora l’erogazione e libera tutta la sua forza. La potenza e la coppia ai medi regimi sono maggiori di 6 Cv e di 5 Nm; di 10 Cv e 10 Nm al regime massimo. Si tratta però di uno scarico racing, non omologato, quindi non utilizzabile su strada e percorsi urbani.

Lascia un commento