Scelta dello pneumatico, segni di usura e sostituzione

Scelta dello pneumatico, segni di usura e sostituzione

La nuova stagione “estiva” è alle porte e fra i tanti aspetti da controllare sulle nostre amate moto ci sono sicuramente anche gli pneumatici.
Alcuni suggerimenti per la cura di questo importante elemento.

Gli pneumatici della moto sono un elemento fondamentale per la sicurezza ed il comportamento dinamico (leggi divertimento) del nostro amato mezzo. Quando la moto e lo pneumatico scelto stringono un matrimonio perfetto il giro in moto diventa arte, il divertimento è massimo, la strada è nostra amica e ci sentiamo in totale sicurezza. La scelta del tipo di pneumatico Trovare…

Gli pneumatici della moto sono un elemento fondamentale per la sicurezza ed il comportamento dinamico (leggi divertimento) del nostro amato mezzo.
Quando la moto e lo pneumatico scelto stringono un matrimonio perfetto il giro in moto diventa arte, il divertimento è massimo, la strada è nostra amica e ci sentiamo in totale sicurezza.

La scelta del tipo di pneumatico

Trovare gli pneumatici adatti alle nostre esigenze può essere non sempre semplice.
Pochi sono i motociclisti che al primo colpo si trovano bene con le nuove calzature.
Lo pneumatico è un elemento della moto che va scelto in base a molti fattori.
Il tipo di moto e l’utilizzo che se ne fa sono i due aspetti più rilevanti da tenere in considerazione durante la ricerca dello pneumatico più adatto.

Una moto stradale per esempio può essere fornita con pneumatici stradali standard, sportivi (sport), turistici (touring) e trail (enduro e multistrada).
La mescola ed il disegno del battistrada di ognuna di questa tipologie incidono notevolmente sulle funzioni svolte dallo pneumatico.

Quindi come si sceglie uno pneumatico?
La cosa migliore sarebbe ovviamente poterne provare molti ma questo, a meno che non si faccia il collaudatore di professione, è praticamente impossibile.
Se non si ha molta esperienza, è consigliabile mettere insieme informazioni provenienti da amici più esperti, forum di motociclisti fino al nostro gommista di fiducia.
Cercate di capire qual è l’utilizzo reale e non idealizzato che fate della vostra moto.
Vi piacerebbe uscire tutti i weekend per fare pieghe in strada ed in pista ma la dura (e triste realtà) è che fate quasi solo il tragitto casa-lavoro, lavoro-casa?
Allora la vostra scelta dovrà orientarsi verso uno pneumatico che vi garantisca massima durata e la possibilità di affrontare tutte le stagioni senza grossi problemi. Queste caratteristiche andranno sicuramente a discapito delle performance pure ma non potete farci niente.
Se al contrario usate la moto solo per puro divertimento non vi resta che orientarvi sui tantissimi modelli di pneumatici sportivi caratterizzati da disegno del battistrada con pochi intagli o addirittura liscio, che riescono a fornire ottime performance.
Attenzione, la durata media degli pneumatici sportivi (con mescola per forza di cose molto morbida) può variare dai 2500 ai 6000 km.

La sostituzione degli pneumatici

Una volta individuato il modello più adatto alle nostre esigenze è necessario procedere alla sostituzione dei vecchi pneumatici.
Quasi tutti i gommisti non fanno problemi se arrivate con gli pneumatici nuovi per il solo montaggio e certamente vi saranno indispensabili per lo smaltimento dei vecchi.

Segni di usura

Il consumo del battistrada è certamente il primo aspetto da tenere sotto controllo per valutare lo stato delle gomme da moto.
In Italia, la legge pone 1 millimetro come limite minimo per lo spessore di gomme per moto e scooter.
É chiaramente consigliato intervenire prima di arrivare alla misura minima.
L’ associazione europea dei produttori di pneumatici consiglia a tutti i motociclisti di controllare le proprie gomme almeno una volta all’anno indipendentemente dai chilometri percorsi.
Anche una gomma con pochi chilometri infatti, se lasciata mesi o addirittura anni ferma, montata su una moto senza cavalletto può essere da sostituire.
Avete mai sentito parlare di gomme “cotte” o “ovalizzate”? Crediamo proprio di si.
Si tratta di pneumatici la cui carcassa ha subito un’alterazione non necessariamente dovuto all’uso stradale. Al contrario l’inutilizzo della moto è spesso causa di un rapido calo delle funzionalità della gomma (inteso proprio come il materiale ottenuto dal trattamento del caucciù).
La gomma è un materiale che soffre il tempo, invecchia e tende a perdere quelle qualità di aderenza e tenuta a noi indispensabili.
Sugli pneumatici è bene non cercare mai di risparmiare, come i freni e gli ammortizzatori sono indispensabili per la nostra sicurezza.

Fonte di informazioni:

https://pneumatici.autoparti.it/motociclo
https://www.cuscinettimoto.it/tutto-quello-che-avresti-voluto-sapere-sugli-pneumatici-per-moto/

Lascia un commento