La Ducati Desmosedici RR in pista

La Ducati Desmosedici RR in pista

Guidata dal collaudatore del Ducati MotoGP Team, Vittoriano Guareschi, la Desmosedici RR è scesa in pista durante il WDW 2007.

Non poteva che essere un evento significativo e coinvolgente quale il World Ducati Week 2007 a ufficializzare la prima uscita pubblica in pista della Desmosedici RR. Guidata dal collaudatore del Ducati MotoGP Team, Vittoriano Guareschi, la moto è scesa in pista confermando lo stato di avanzamento del progetto, ormai prossimo alla fase di produzione, e dando prova dell’incredibile potenza di…

Non poteva che essere un evento significativo e coinvolgente quale il World Ducati Week 2007 a ufficializzare la prima uscita pubblica in pista della Desmosedici RR. Guidata dal collaudatore del Ducati MotoGP Team, Vittoriano Guareschi, la moto è scesa in pista confermando lo stato di avanzamento del progetto, ormai prossimo alla fase di produzione, e dando prova dell’incredibile potenza di questo modello e dell’altissimo livello tecnologico con cui è stato realizzato.

Le specifiche della Desmosedici RR, la prima vera MotoGP-replica al mondo, sono impressionanti: il cuore pulsante di questa moto è il motore desmodromico a quattro cilindri a L da 989 cc nella configurazione Twin Pulse. Le caratteristiche tecniche, di diretta derivazione GP6 racing, comprendono basamento in lega di alluminio e coperchi motore in magnesio fusi in terra, che racchiudono il cambio a sei marce estraibile e la frizione multidisco a secco a comando idraulico con dispositivo antisaltellamento.

Completano questa replica, contribuendo ai 200 Cv erogati in assetto standard, i doppi alberi a camme in testa, che azionano 4 valvole in titanio per cilindro, guidati da una cascata di ingranaggi tramite l’albero motore con bielle in titanio. Una soluzione fortemente innovativa adottata sulla Desmosedici RR è l’impianto di scarico con silenziatore con uscite a camino, completamente racchiuso all’interno del codone. La Desmosedici RR, il cui prezzo è stato fissato a 60.000 Euro, proseguirà con gli ultimi test di sviluppo prima della produzione, che avverrà in autunno.

Lascia un commento