Ducati: una passione da condividere

Ducati: una passione da condividere

In questo particolare momento, in cui tutte le iniziative mirate alla socialità sono sospese, è naturale riflettere sul valore della community Ducati.

La recente situazione creatasi con la diffusione del coronavirus, con le relative limitazioni ai rapporti sociali, ha ben dimostrato come, per la nostra vita, quest'ultimi rappresentino un aspetto vitale. Del resto, perché partecipiamo a raduni, viaggi, fiere, se non per incontrare altre persone e di conseguenza arricchirci di nuovi punti di vista e modi di vivere?E’ quindi chiaro come mai…

La recente situazione creatasi con la diffusione del coronavirus, con le relative limitazioni ai rapporti sociali, ha ben dimostrato come, per la nostra vita, quest’ultimi rappresentino un aspetto vitale. Del resto, perché partecipiamo a raduni, viaggi, fiere, se non per incontrare altre persone e di conseguenza arricchirci di nuovi punti di vista e modi di vivere?

E’ quindi chiaro come mai tutte le Case motociclistiche investano in modo significativo su iniziative come test ride, raduni e tantissimi altri momenti che hanno proprio come obiettivo, per dirla all’inglese, di creare una community, ovvero un insieme di persone che condividono la stessa passione, al netto di nazionalità o di altrettante poco importanti diversità.

foto-lucio-in-divisa_busto-dx

Intervista a Lucio Attinà: Direttore Community Ducati

Lucio Attinà, Direttore Community Ducati, ci ha spiegato la particolare filosofia di marketing "tribale" in voga all'interno della fabbrica di Borgo Panigale.

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.
Abbonandoti a Cuoredesmo.com avrai accesso illimitato ai contenuti e non visualizzerai più i banner pubblicitari. Contribuirai inoltre a sostenere il progetto "Cuoredesmo", il riferimento online per la tua passione Ducati. Accedi Abbonati
Potrai scegliere fra:
  • Abbonamento mensile al sito 3 €
  • Abbonamento trimestrale al sito 6 €
  • Abbonamento annuale al sito 20 €
  • Abbonamento annuale al sito + abbonamento 1 anno alla rivista Mondo Ducati 30 €

Così fa anche Ducati, anzi, soprattutto Ducati, visto che sono molti anni che organizza momenti collettivi come può essere il WDW, il raduno mondiale dei ducatisti, il DRE, i corsi di guida per molteplici livelli di abilità, o le tribune dedicate ai suoi appassionati in occasione delle gare di Motomondiale o Superbike.

Del resto, la forza del marchio nasce proprio dalla passione che accomuna tutti i Ducatisti, ai quali viene offerta la possibilità di fare esperienza diretta dell’azienda attraverso una molteplicità di iniziative, come quelle sopra descritte.

A queste se ne possono aggiungere molte altre, come le visite allo stabilimento di Borgo Panigale e al Museo, oppure le occasioni di incontro organizzate dai numerosissimi club ufficiali, i DOC, durante i quali è possibile trovarsi fianco a fianco con il proprio idolo piuttosto che con un ingegnere Ducati.

Tutto ciò ha il grandissimo valore di consentire ai ducatisti di incontrare tantissimi altri appassionati, ma anche di stabilire un filo diretto con l’azienda, per creare quella che potremmo definire una grande famiglia.

Un aspetto molto particolare, in questo senso, lo riveste il Museo Ducati che permette, anche al motociclista meno attento, di capire e toccare con mano l’importanza della storia Ducati: nei suoi locali, infatti, ospita, oltre alle moto che hanno fatto la storia dell’Azienda, tante moto da corsa che nei decenni hanno corso e vinto nelle competizioni e nei campionati più diversi.

All’interno di esso vi è poi la presenza dei trofei vinti, ma anche l’esposizione di storie, personaggi e innovazioni che hanno fatto la storia Ducati, come i cosiddetti Heroes, ovvero i piloti più importanti della storia Ducati.

Tutte buone occasioni, comunque, per un solo importante obiettivo: conoscere nuove persone, condividere la propria passione, trascorrere giornate che rimarranno per sempre nei nostri ricordi.

Lascia un commento