Acquisto di pneumatici per auto: quale soluzione migliore?

Acquisto di pneumatici per auto: quale soluzione migliore?

L’acquisto di pneumatici auto non è assolutamente semplice e spesso è necessario effettuare il cambio pneumatici due volte l’anno.

La scelta degli pneumatici per la propria auto è un momento molto importante per ogni automobilista: optare per lo pneumatico giusto è fondamentale per garantire la massima sicurezza ed il massimo piacere di guida. Per fare una scelta consapevole è importante controllare la marcatura, seguendo quanto riportato sul libretto di circolazione della propria auto. La migliore soluzione in assoluto è…

La scelta degli pneumatici per la propria auto è un momento molto importante per ogni automobilista: optare per lo pneumatico giusto è fondamentale per garantire la massima sicurezza ed il massimo piacere di guida.

Per fare una scelta consapevole è importante controllare la marcatura, seguendo quanto riportato sul libretto di circolazione della propria auto.

La migliore soluzione in assoluto è optare per l’acquisto di pneumatici 4 stagioni, le cui prestazioni sono in costante progressione e la loro versatilità permette agli automobilisti di viaggiare in sicurezza per tutto l’anno.

Scopriamo in questa guida quali sono i vantaggi dei pneumatici 4 stagioni e l’ ampio assortimento di pneumatici 4 stagioni di Pneumaticileader.

Come scegliere i migliori pneumatici?

Ecco di seguito le informazioni necessarie su come scegliere i migliori pneumatici in termini di rapporto qualità/prezzo.

Scopriamo quali sono i fattori principali che incidono sulla scelta dei migliori pneumatici: caratteristiche strutturali (materiali, struttura, marcatura), tipologie, stagionalità e le funzionalità.

Tipologia di pneumatici

Per quanto concerne la tipologia di pneumatici per auto è possibile optare per:

  • gli pneumatici senza camera d’aria o tubeless, la cui copertura in gomma e tele di fibra o in metallo funge da camera d’aria;
  • pneumatici con camera d’aria interna che racchiude l’aria compressa ed è coperta da gomma e tele di fibra o da metallo;
  • pneumatici autoportanti ovvero gomme provviste di particolari fori che gli conferiscono una maggiore flessibilità;
  • pneumatici pieni che sono riempiti di plastica.

Struttura pneumatici

Per quanto concerne la struttura delle gomme è possibile distinguere:

  • gli pneumatici convenzionali (contrassegnati dalla sigla D), che sono più resistenti all’usura, ma meno idonei alle alte velocità,
  • gli pneumatici radiali (contrassegnati dalle sigle R e ZR), la cui struttura diminuisce gli attriti interni e fa sì che le deformazioni da rotolamento vengano ripartite omogeneamente. Questi pneumatici vengono impiegati in ambito automobilistico,
  • gli pneumatici cinturati (contrassegnati dalla sigla B), che offrono una maggiore rigidezza.

Marcatura degli pneumatici

La marcatura degli pneumatici è una serie di cifre e codici riportate sulla spalla dello pneumatico che forniscono tutte le più importanti informazioni relative allo stesso.

La marcatura consente di conoscere l’altezza del fianco, la larghezza del battistrada, il diametro, il tipo di struttura e l’indice di carico.

Sul libretto di circolazione della propria automobile è possibile trovare tutti i codici dei modelli di pneumatici che possono essere montati.

Ecco come si legge una marcatura:

  • il primo numero della marcatura indica la larghezza del battistrada espressa in millimetri,
  • il secondo numero della marcatura indica il rapporto percentuale fra l’altezza del fianco e la larghezza del battistrada,
  • la lettera posta dopo le prime due cifre indica la struttura dello pneumatico,
  • il numero che segue la lettera indica il diametro della gomma espresso in pollici,
  • Il numero che precede la lettera finale indica l’indice di carico dello pneumatico,
  • la lettera conclusiva della marcatura indica l’indice di velocità dello pneumatico.

Stagionalità

Altro fattore da considerare è il fattore stagionale:

  • pneumatici invernali, si tratta di modelli dotati di un battistrada ricco di lamelle che assicurano una maggiore aderenza della gomma su neve e ghiaccio;
  • pneumatici estivi, si tratta di modelli caratterizzati da un battistrada dotato di tasselli che aumentano l’aderenza della gomma sul bagnato,
  • pneumatici 4 stagioni, si tratta di modelli con un battistrada più profondo rispetto alle altre due tipologie e nel quale convergono le principali caratteristiche delle gomme estive e invernali.

Pneumatici 4 stagioni: una soluzione ideale?

Gli pneumatici 4 stagioni sono il partner di strada ideale se si circola abitualmente in una zona cui la temperatura è compresa tra 0 °C e +20 °C.

In ogni caso questi pneumatici continueranno a funzionare bene ma cominceranno ad avere performances peggiori rispetto a pneumatici invernali o in estate.

Lascia un commento